0070 CERTIFICATI TEODOLITI INDUSTRIALI

Cosa include:
Verifica e ripristino delle funzionalità strumentali
Verifica dell’accuratezza strumentale secondo la normativa ISO di riferimento
Elaborazione, verifica e stesura dei dati rilevati
Rilascio cartaceo del Certificato di Taratura
Tutti i primari utilizzati sono testati e certificati da centri ACCREDIA e UKAS

COD: CERT 0061 Categoria:

Descrizione

Per il rilascio del certificato di Teodoliti Industriali sono necessarie una serie di operazioni, tra cui una revisione generale dell’apparecchiatura. In più vengono verificate le funzioni meccaniche ed elettroniche. Un controllo viene effettuato anche per l’ortogonalità tra l’asse di rotazione verticale e quello orizzontale; il transit error viene controllato tramite l’utilizzo di un quadri collimatore Pentax. Anche l’allineamento del compensatore, dell’asse verticale V e orizzontale Hz, la verifica e l’allineamento delle livelle ed il piombo ottico sono operazioni incluse. Per finire la pulizia e la taratura generale vengono sempre effettuate di default.

I modelli più diffusi su cui operiamo sono i teodoliti Leica delle serie T2000, T2002, T3000A, TM5100A, TM6100A.

L’esecuzione delle certificazioni viene effettuata su primari generati da un collimatore con reticolo ad intervalli definiti Breithaupt, modello Jusko testato e certificato UKAS.

Oltre alle normali operazioni previste per i teodoliti di tipo classico, per questo modello di strumenti è prevista la verifica e la calibrazione del dispositivo di auto collimazione utilizzando gli appositi specchi di lettura.

Tutte le prove effettuate, avvengono in accordo con le specifiche procedure dedicate al rilievo dell’accuratezza e dell’incertezza dello strumento oggetto della certificazione.